Parlo di me

Questa canzone mi descrive. (Intesa come la intendo io). I’m outta time. Da sempre. Sono arrivata troppo tardi, mi sono persa gli anni del luccichio negli occhi. Gli anni del riconoscere in altri occhi quello stesso luminoso scintillio. Non sono mai stata parte di un ‘qualcosa’. Sono sempre stata parte solo di me, i miei pezzi combaciano con me stessa e basta. Io: un piccolo puzzle a sè stante, un flebile sussurrare di speranze rotte nel groviglio della gola in mezzo a sconsiderate e inutili grida d’odio per il presente.

Peggio del perdersi in se stessi, c’è solo il ritrovarsi nel passato.

Annunci

3 pensieri su “Parlo di me

  1. Se non ti arrendi, se provi ad usare i tuoi occhi per vedere la bellezza che ti circonda, sei ancora in tempo. Credimi. Quando meno te l’aspetti, le tessere del tuo puzzle non saranno più solo tue, ma troveranno l’incasso perfetto. Io sono una sopravvissuta, e ora, dopo tanto, ho trovato un cielo azzurro di libertà in cui volare…
    Buona giornata, cara…
    Simo

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...