Convivenza

Ho incanalato il malessere in una via dell’anima che sbocca solo verso l’infinito. È piuttosto chiaro: dovró imparare a conviverci.

Su, accomodati pure. Qui, ora, nel petto, sono destinata a soffocare, a morire. Quindi sbrigati e destinami a fiatare, a vivere.  

 

Annunci